Introduzione al conteggio delle carte

Non è un segreto che, per riuscire a vincere costantemente al blackjack, i giocatori devono seguire una strategia affidabile e attenersi ad essa durante il gioco. Molti di loro scelgono di usare la strategia di base perché è uno dei metodi più popolari in tutto il mondo. Inoltre, tutto ciò che serve per applicarla in gioco è memorizzare i suoi schemi e le sue mosse.

Un altro approccio estremamente famoso è quello del conteggio delle carte, poiché ne è stata dimostrata l’efficacia nel corso degli anni. Entrambe le strategie hanno i loro pro e contro e sta alle preferenze dei giocatori decidere quale si adatta meglio a loro.

Tuttavia, vale la pena menzionare che, per applicare con successo il conteggio delle carte, i giocatori devono avere familiarità con i principi della strategia di base in quanto questo li aiuta a capire meglio gli schemi del gioco e la logica che vi sta dietro.

I migliori casinò online
1
100% fino a €1000 Bonus di benvenuto
2
50% fino a €100 Bonus di benvenuto + Exclusivo 5€ GRATIS!
3
125% fino a €500 Bonus di benvenuto
4
100% fino a €500 Bonus di benvenuto

Cos’è il conteggio delle carte

Il conteggio delle carte è una strategia che permette ai giocatori di prevedere in una certa misura se la prossima carta sarà vantaggiosa oppure no. Come suggerisce il nome, il suo principio fondamentale si basa sul seguire tutte le carte sul tavolo al fine di determinare la probabilità di ottenerne una in particolare.

In generale, il conteggio delle carte è considerato una strategia usata dai giocatori più esperti, in quanto richiede più concentrazione e sviluppate abilità analitiche. Il suo obiettivo principale è quello di permettere loro di cambiare il vantaggio intrinseco del casinò in loro favore tenendo traccia delle carte.

In questo modo i giocatori hanno la possibilità di diminuire la quantità di denaro delle loro perdite al minimo aumentando la loro scommessa solo a condizione che le prossime carte saranno favorevoli per la loro mano.

Per i giocatori, un mazzo è favorevole quando ci sono più carte forti (A, K, Q, J, 10) che deboli (da 2 a 6). La ragione è che, se sanno che le carte di valore alto sono predominanti, questo suggerisce loro che hanno più probabilità di ottenere una carta alta quando la richiedono al dealer.

Così, possono prendere decisioni migliori su quale sia la mossa più consona da attuare e regolare scommesse e strategia di gioco di conseguenza. Per esempio, possono scegliere di pescare anche se hanno mani perdenti, a condizione che il mazzo sia più ricco di carte di basso valore, perché questo non li farà sballare.

Nel blackjack le carte non sono uguali

Nessun altro gioco di casinò eguaglia il blackjack in termini di possibilità. Tutto si riduce a due concetti matematici, quelli di eventi dipendenti e indipendenti. La maggior parte dei giochi di casinò, compresi i classici come la roulette e i dadi, ruotano intorno a processi indipendenti: ovvero, le probabilità si azzerano dopo ogni giro di ruota o lancio di dadi.

La probabilità che un dato risultato si verifichi subito dopo non viene influenzato da ciò che è accaduto in passato. Le probabilità dei risultati rimangono le stesse indipendentemente da quante volte si è girata la ruota o tirato i dadi. Nessuna informazione utile o accurata può essere ottenuta da precedenti processi indipendenti. Cercare serie vincenti in questi giochi è inutile, in assenza di prevedibilità.

Nel gioco del 21, tuttavia, le mani consecutive sono, in realtà, processi dipendenti: vale a dire che i risultati precedenti possono influenzare le probabilità dei risultati futuri. Una volta che una data carta viene distribuita sul feltro, non ci si può aspettare che riappaia prima che il mazziere la rimetta nel mazzo e la rimescoli.

Se un giocatore che gioca con un solo mazzo riceve due assi al primo giro, subito dopo che il mazziere lo ha rimescolato, mentre altri due giocatori ottengono dei blackjack, nessuno riceverà delle carte naturali fino alla prossima mescolata, poiché non ci sono più assi in gioco. In questo esempio, la casa ha un enorme vantaggio contro i tre avventori che, al contrario, sono in grande svantaggio.

Questo è dovuto a un’altra peculiarità del blackjack e più precisamente al fatto che non tutte le carte sono uguali. Nel gioco del 21, possiamo distinguere le carte vantaggiose per il giocatore (A, K, Q, J, 10), carte favorevoli alla casa (2, 3, 4, 5, 6) e carte neutre (7, 8, 9). Le probabilità fluttuano tra la casa e i suoi clienti, a seconda delle carte che vengono distribuite e di quelle nel mazzo o nel sabot che non sono ancora state distribuite.

La rimozione di ogni carta ha un effetto diverso sull’aspettativa della casa e dei suoi giocatori, come si può chiaramente vedere nel grafico fornito qui sotto (le stime sono tratte dal grande libro di Peter Griffin, The Theory of Blackjack: The Complete Card Counter’s Guide to the Game of 21). Questo è un fatto statisticamente solido, provato da innumerevoli simulazioni al computer: sono state giocate milioni di mani con set di regole specifiche come parametri.

L’effetto della rimozione di una carta in partite di blackjack con un solo mazzo
Denominazione della carta rimossaEffetto in %
20.38%
30.44%
40.55%
50.69%
60.46%
70.28%
80.00%
9-0.18%
K, Q, J, 10-0.51%
Asso0.61%

Ecco come funzionano le simulazioni. Si toglie un tre dal mazzo, per esempio, e si calcola il valore atteso dal giocatore che utilizza la strategia di base quando questa carta manca dal mazzo. I calcoli vengono poi ripetuti con un’altra carta rimossa, per esempio un asso, e così via. Il vantaggio del casinò viene quindi confrontato per ogni carta mancante, per determinare quale effetto ha la sua rimozione sulle perdite e i profitti attesi dei giocatori.

Se si estraesse un due da un singolo mazzo, l’assenza di questa carta aumenterebbe l’aspettativa dei giocatori dello 0,38%. Rimuovendo una regina da un mazzo appena mescolato, l’aspettativa scenderà dello 0,51%. Se viene distribuito un due accanto a una carta dal valore di dieci, allora il valore atteso, negativo, dei giocatori sarebbe uguale a (-0,51%) + (+0,38%) = -0,13%.

Come rende ovvio il grafico sopra, carte alte come Q, J, K, A e dieci favoriscono i giocatori, aumentando le loro aspettative. Rispettivamente, la loro rimozione causa una diminuzione del vantaggio del giocatore. Le carte di basso valore, come il due, lavorano a vantaggio del dealer; quindi, la loro rimozione aumenta il vantaggio dei giocatori.

Se stessi monitorando il rapporto tra carte basse e alte, dovresti aumentare le tue scommesse quando hai il vantaggio e scommettere di meno o abbandonare quando il vantaggio torna a favore del dealer. Molti diversi sistemi di conteggio delle carte tengono effettivamente conto della forza delle diverse carte in gioco.

Prima di andare oltre, vorremmo anche specificare che l’effetto della rimozione delle carte diminuisce via via che più mazzi si aggiungono al gioco. Questo accade perché l’effetto della distribuzione di una data carta si attenua, così come diminuisce l’effetto della sua assenza sui guadagni o sulle perdite dei giocatori.

Le carte basse aiutano il dealer, quelle alte il giocatore.

Se hai davvero intenzione di giocare a blackjack con un vantaggio, è importante che tu capisca perché l’eccesso di carte alte danneggia il dealer e perché la prevalenza di carte basse danneggia il giocatore. Entrambe le risposte hanno a che fare con le regole basilari del gioco.

Il dealer è vincolato dalle regole della casa a ottenere totali hard, da 12 a 16, finché o sballa o arriva al totale di 17. Il dealer è in difficoltà ogni volta che ci sono più carte dal valore di dieci da distribuire, perché pescare una di queste carte lo porterebbe a superare queste mani hard. È vero l’opposto quando le carte basse dominano il mazzo – il dealer ha più probabilità di tirare fino a un buon totale senza il rischio di sballare.

Ci sono diverse ragioni per cui la prevalenza di carte alte è utile al giocatore. Prima di tutto, il giocatore ha maggiori possibilità di fare blackjack con questa composizione del mazzo. Certo, lo stesso vale per il dealer. La differenza è che, al contrario del dealer che incassa alla pari per i suoi blackjack, il giocatore riceve un payout bonus di una volta e mezza la sua puntata vincente (3:2) quando ha un naturale.

Ancora, il giocatore vedrà più raddoppi di successo quando i mazzi sono ricchi di dieci, poiché ci sono più carte alte e quindi più probabilità che ricevano una mano solida con un solo colpo. Il raddoppio avviene solitamente contro le carte basse del dealer, che sono deboli. Le possibilità che il dealer sballi quando comincia con una carta bassa aumentano ulteriormente quando quelle alte superano in numero le basse.

Queste tendenze si osservano anche con la divisione delle coppie. Gli split di coppie come 8-8, 9-9 o 7-7 diventano più redditizi per il giocatore quando il mazzo è più ricco di carte alte. Un altro beneficio del conteggio delle carte deriva dal fatto che l’assicurazione diventa una buona scommessa quando rimangono da distribuire più dieci e assi.

Le possibilità che il dealer giri una carta per completare un blackjack aumentano quanto più carte alte non vengono giocate. Al contrario, i giocatori che si avvalgono della strategia di base non optano mai per l’assicurazione perché non conoscono la composizione attuale del mazzo. L’assicurazione detiene un enorme margine della casa con un mazzo o un sabot neutro.

Gli elementi essenziali del conteggio delle carte

La premessa del conteggio delle carte non è difficile da capire. Si seguono le carte man mano che vengono distribuite per conoscere la composizione mutevole del mazzo o del sabot. Le puntate vengono aumentate solo quando ci sono più ddieci non ancora giocati, poiché questo è il momento in cui il margine oscilla a favore del giocatore. Ogni volta che ci sono più carte piccole da distribuire, la casa recupera il suo vantaggio.

Il giocatore potrebbe scommettere il minimo del tavolo o non scommettere affatto, una tecnica conosciuta come “wonging out” dal nome dell’esperto che l’ha inventata, Stanford Wong. Fin qui, tutto bene. Il problema è che padroneggiare il conteggio delle carte richiede una discreta quantità di tempo, pazienza e pratica. Inoltre, ci sono diversi altri aspetti che devi padroneggiare per diventare un contatore di carte di successo.

Strategia di base e deviazioni di gioco

Prima di cominciare anche solo a pensare di imparare a contare le carte, è necessario che impari perfettamente a memoria la strategia di base. Questa impresa sarebbe completamente inutile senza la strategia di base (BS). Ci sono diverse ragioni per questo. Per cominciare, il 60% e l’80% del vantaggio dei contatori risulta proprio dall’uso della strategia di base.

Si può guadagnare un vantaggio anche se si scommette in correlazione con il proprio vantaggio e si usa la BS. Inoltre, è necessario utilizzare la BS dopo il rimescolamento fino a quando non vengono distribuite abbastanza carte per cambiare significativamente la composizione del mazzo/ssabot. Il restante 20% – 40% del vantaggio dei contatori di carte deriva dal loro uso delle deviazioni di gioco, conosciute anche come indici.

Gli indici denotano le volte in cui i giocatori devono deviare dalla BS perché la composizione del mazzo o del ssabot lo richiede. Un grande esempio di deviazione di gioco è accettare la scommessa di assicurazione ogni volta che il True Count sale a +3 o più.

Allo stesso modo, su conteggi neutri o positivi, cioè 0 o più alti, un 16 hard contro un 10 non è più un colpo o una resa. Diventa uno stand per i giocatori di vantaggio. Ci sono molti indici diversi, ma ai contatori di carte principianti si raccomanda generalmente di iniziare con l’Illustrious 18 di Donald Schlesinger. Questo esperto di blackjack ha ricercato diverse deviazioni di gioco negli anni ’80 e ha stabilito che questi 18 indici vantano la più alta redditività.

È anche importante imparare i Favolosi 4, cioè i quattro indici per il gioco della resa. Un esempio è l’indice 14 hard contro 10. Come speriamo che tu abbia imparato da questa guida, questa mano è un successo contro un 10 con la strategia di base nel blackjack con sabot. Tuttavia, questo totale hard diventa una resa contro il 10 ogni volta che il true count sale a 3 od oltre.

Se sei appassionato di matematica e vuoi avere una comprensione più profonda del gioco di vantaggio del blackjack, ti raccomandiamo di dare un’occhiata al libro del signor Schlesinger, Blackjack Attack: Playing the Pros’ Way. Lì, troverai tutti gli indici Illustrious 18 e Fab 4 insieme a tonnellate di informazioni utili sul gioco di squadra, sul modo di scommettere, il gioco mimetico e l’analisi del rischio dei giocatori.

Scegliere un sistema e assegnare le etichette alle carte distribuite

Una volta che hai imparato la perfetta strategia di base, devi scegliere il sistema di conteggio delle carte che meglio si adatta al tuo stile e ai tuoi obiettivi. Ci sono molti sistemi diversi, ognuno con diversi livelli di complessità ed efficienza. Anche le etichette numeriche assegnate alle carte alte, basse e neutre differiscono tra i vari sistemi. Il conteggio della velocità e il conteggio degli Assi-Cinque sono due dei sistemi più facili da imparare e implementare. Sono raccomandati per i contatori principianti.

I principianti dovrebbero stare alla larga da sistemi molto complessi come Wong Halves. Utilizzandoli si rischia di commettere troppi errori di gioco, il che, a sua volta, porta ad un calo dell’efficienza del sistema. Gli errori possono annullare completamente il margine leggermente più alto che i sistemi complessi producono.

La maggior parte dei contatori preferisce usare il sistema Hi-Lo a causa della sua relativa semplicità e del livello abbastanza decente di efficienza. Il sistema è stato provato come efficace da molti giocatori professionisti e squadre, incluso The Church Team (attivo negli anni 2005 – 2011) e il MIT Blackjack Team (1979 – 1993). Questi professionisti hanno guadagnato milioni di dollari dalle casse dei casinò usando l’Hi-Lo.

I giocatori che utilizzano il conteggio Hi-Lo assegnano i seguenti tag numerici alle carte: da 2 a 6 = +1, da 7 a 9 = 0, e 10, K, Q, J, e A = -1. Il tuo obiettivo è quello di aggiungere o sottrarre questi valori dopo ogni carta distribuita per mantenere quello che è conosciuto come il conteggio corrente (RC).

Ecco un esempio di come funziona l’Hi-Lo. Tre giocatori sono seduti ad un tavolo di blackjack. Al giocatore A viene distribuito 3-A, il giocatore B riceve Q-Q e il giocatore C riceve 8-2. Il mazziere mostra un 5. Il mazziere mostra un 5. Ne consegue che hai un Running Count di zero poiché 3-A è 0, Q-Q è -2, 8-2 è +1 per un -1, e il 5 è un altro +1 per 0. Con Hi-Lo, il giocatore inizia a guadagnare un vantaggio a un True Count (TC) di +1. La percentuale di vantaggio aumenta di mezzo punto percentuale per ogni +1 aggiunto al TC.

Conversione da Running a True Count

Negli anni ’60 e ’70, mantenere un Running Count come nell’esempio precedente sarebbe stato sufficiente a darti un vantaggio, dato che tutti i tavoli di blackjack usavano mazzi singoli. Il problema era che i casinò si svegliarono rapidamente dopo che Edward Thorp pubblicò il suo ormai iconico libro Beat the Dealer, dove introdusse la nozione di conteggio delle carte.

I casinò si spaventarono (e per una buona ragione) così decisero di introdurre i mazzi multipli nel gioco nella speranza di ostacolare i giocatori di vantaggio. La buona notizia è che questo non ha fatto nulla per impedire agli avventori esperti di sfruttare i loro giochi di blackjack.

I giocatori possono ancora ottenere un vantaggio decente nel blackjack con più mazzi, purché convertano il loro Running Count (RC) in un True Count (TC). Il True Count è il conteggio per mazzo non distribuito. La conversione in True Count consiste nel dividere il tuo attuale Running Count per il numero di mazzi che sono ancora in gioco, cioè TC = RC / RD dove RD sta per “mazzi rimanenti”.

Un esempio di questo è quando hai un RC di +2 in un gioco a sei mazzi e vedi 2 mazzi nel vassoio degli scarti e 4 mazzi nel sabot. Così, hai un TC di 2 / 4 = 0,5, che è per dire che devi ancora superare il margine della casa e premere le tue scommesse.

Stima del mazzo

Per convertire accuratamente il tuo Running Count in un True Count, devi imparare la stima del mazzo, cioè determinare correttamente quanti mazzi sono stati giocati e quanti ne rimangono da distribuire. Sarai sorpreso di scoprire che questo è più facile a dirsi che a farsi, però. Tuttavia, hai bisogno di accuratezza in questo senso per contare le carte con successo.

Ci sono diversi approcci per imparare la stima del mazzo. Allo stesso modo di scegliere un sistema di conteggio, dovresti scegliere l’approccio che funziona meglio per te. Alcuni contatori principianti preferiscono dividere per il mazzo intero più vicino per evitare calcoli complessi.

Tuttavia, i giocatori che cercano una maggiore precisione (che si traduce in un maggiore vantaggio) possono passare a dividere per il mezzo mazzo più vicino. Questo aggiungerebbe circa il 5% al valore atteso rispetto alla divisione per il più vicino mazzo intero.

Per quanto riguarda le esercitazioni sulla stima del mazzo, tutto ciò che serve è la pratica, anche se un occhio attento aiuterebbe. Un approccio comunemente implementato è quello di comprare molti mazzi e dividerli in pile di 1, 1,5, 2, 2,5, 3 mazzi, ecc. Puoi tenere le carte al loro posto legando le pile con degli elastici.

Contempla le diverse pile da vicino in modo costante fino a quando non riesci a ricordare e a visualizzare l’aspetto di ogni numero di mazzi. In effetti, dovrai lavorare sodo perché questo è un compito gravoso che richiede pazienza. Ciononostante, non puoi contare le carte nel blackjack shoe-dealt senza una corretta stima del mazzo e un’accurata conversione RC-to-TC.

Spread delle scommesse

Una volta che hai imparato a contare perfettamente le carte, devi scegliere uno spread di scommessa in modo da poter dimensionare le tue puntate in proporzione al tuo vantaggio. Il conteggio delle carte è completamente inutile se il giocatore non regola le sue scommesse in relazione al vero conteggio. Non esiste un range di scommessa uniforme che vada bene per tutti i giocatori. La scelta di un range di scommessa si basa su molti fattori, tra cui il livello personale di comfort, il livello di tolleranza del casinò scelto, il bankroll, e così via.

Anche i limiti del tavolo dovrebbero essere presi in considerazione. Un giocatore con una bassa tolleranza al rischio potrebbe preferire spalmare le sue scommesse da 10€ a 100€, per esempio, mentre una persona con un bankroll più grande e una maggiore tolleranza al rischio potrebbe essere a suo agio con una gamma di scommesse da 10€ a 200€.

La linea di fondo è che devi spostare le tue scommesse con il TC crescente o decrescente. È anche necessario determinare il tetto massimo per il True Count, cioè quanto ti aspetti che vada in alto il TC durante una data sessione di gioco. Per esempio, se si determina un TC di +10 per uno spread da 10€ a 100€, si dovrà scommettere in multipli di 10€ e aumentare le scommesse in proporzione.

Ecco un esempio: TC negativo o neutro = €10, TC di +1 = €10, TC di +2 = €20, TC di +3 = €30, e così via fino a raggiungere un TC di +10 e premere fino al massimo di £100. Nota che questo era solo un esempio diretto per semplicità. Contaggi così alti sono un evento raro nei giochi a più mazzi.

Vantaggi del conteggio delle carte

Uno dei maggiori vantaggi della strategia del conteggio delle carte è che i giocatori possono ribaltare completamente il margine della casa e ottenere un vantaggio a lungo termine. Tuttavia, va notato che questo può essere fatto solo a condizione che siano eccellenti contatori di carte e che abbiano acquisito la necessaria concentrazione e disciplina.

I giocatori possono anche trarne grande beneficio per il fatto che dà loro la possibilità di ottenere un profitto a lungo termine, dato che hanno il potere di alterare le loro scommesse in accordo con le carte rimanenti nel mazzo.

Il concetto che il conteggio delle carte può essere compreso solo da persone con buone capacità matematiche è sbagliato e serve come una buona scusa per i giocatori che non sono disposti a impiegare abbastanza impegno e tempo per impararlo.

Ciò che serve davvero per padroneggiarlo è molta pratica e dedizione. Per quanto riguarda la parte matematica, vale la pena menzionare che tutti i calcoli sono molto basilari e non dovrebbero essere un ostacolo se sei bravo in matematica di quarta elementare.

Svantaggi del conteggio delle carte

Uno svantaggio di questa strategia è che richiede un alto livello di concentrazione difficile da raggiungere in un casinò. I giocatori ovrebbero essere preparati a molte distrazioni intorno a loro e quindi dovrebbero essere abbastanza disciplinati da resistere a qualsiasi tentazione che possa attirare la loro attenzione al fine di rimanere concentrati.

Gli errori di conteggio costano caro, perciò la cosa migliore da fare è fare pratica a casa, magari con qualche distrazione, prima di essere pronti per il casinò. Accendi il volume della tua tv e chiedi ad alcuni dei tuoi amici di unirsi a te per ricreare l’atmosfera del casinò.

Il conteggio delle carte permette ai giocatori di modificare le loro decisioni di conseguenza e trarre vantaggio dalle informazioni che le carte danno loro. Tuttavia, questo può essere un’arma a doppio taglio. Il motivo è che una decisione potrebbe essere influenzata da altri fattori come le emozioni o l’ambiente circostante. Così, in questi momenti, la disciplina gioca un ruolo cruciale e non dovrebbe essere sottovalutata in nessun caso.

Forse, il più grande svantaggio del conteggio delle carte è che molti casinò sono riluttanti a ospitare giocatori che lo praticano, in quanto dà loro un enorme vantaggio se applicato correttamente. Questo è il motivo per cui dovrebbero essere molto prudenti e non attirare molta attenzione sulle loro mosse e scommesse. Molti contatori di carte professionisti riescono ad evitare di venire scoperti usando tecniche di mimetizzazione per ingannare il personale.

Infine, un altro problema è trovare condizioni di gioco abbastanza decenti che ti permettano di guadagnare un margine sufficiente. Un numero sempre crescente di casinò terrestri sta cominciando a offrire regole più scadenti per contrastare i giocatori avvantaggiati. Oppure impongono pessime restrizioni alle regole, usano macchine per il mescolamento continuo o istruiscono il dealer a rimescolare le carte a caso, danneggiando i giocatori con una cattiva penetrazione.

Dettagli importanti da considerare prima di usare il conteggio delle carte

Prima di usare la strategia del conteggio delle carte, i giocatori dovrebbero prendere in considerazione alcune cose importanti. Una di queste è il numero di mazzi coinvolti nel gioco. Questo è davvero essenziale poiché il principio principale della strategia si basa sulla probabilità di quali carte potrebbero arrivare subito dopo.

Inoltre, vale la pena menzionare che, anche se i giocatori devono essere estremamente concentrati e seguire ogni carta, questo non significa che devono ricordarsi ogni singola carta.

Quello che dovrebbero davvero cercare di capire è il rapporto tra carte forti e deboli. Il motivo è che questo è un buon indicatore di cui tener conto, se hanno la possibilità di pescare una carta di alto valore o una di basso valore.

Rispettivamente, nella maggior parte dei casi, se il sabot è ricco di carte forti va a favore dei giocatori. Un’altra cosa molto importante da considerare è che prima di iniziare a praticare il conteggio delle carte, si raccomanda di acquisire buona padronanza della strategia di base.

Il motivo è che il conteggio delle carte funziona meglio se combinato con la strategia di base, perché anche se i giocatori diventano perfetti contatori di carte, non saranno in grado di raggiungere la vittoria desiderata se non hanno la conoscenza delle basi del gioco.

Conclusione

Il conteggio delle carte è una strategia che permette ai giocatori di trarre conclusioni basate sulle carte rimanenti nel sabot, se sono in una posizione favorevole o meno. È praticato da molti giocatori esperti che sanno che può dar loro un enorme vantaggio sul casinò.

Per applicarla correttamente, è meglio conoscere la strategia di base e i suoi schemi. L’unico modo per ottenere il risultato desiderato è conoscere la strategia a menadito e usarla durante l’intera partita.

La combinazione di entrambe le strategie dà ai giocatori la preziosa opportunità di vincere, usando le loro abilità e conoscenze. Questo è il motivo per cui il blackjack è uno dei giochi più popolari di tutto il mondo e viene giocato da milioni di giocatori d’azzardo.